15.11.11

Autoreferenza

Ecco una presentazione del blog o una sua giustificazione, non tanto per avvocati ma per chi passando di qui possa trovare certe scelte singolari. Come la pubblicità: c'è chi apre blog per far soldi (le risate!); io, come ho spiegato già e già, l'ho fatto per poter dire la mia: Google può comunicare a un'inserzionista che la sua réclame è stata rifiutata. Così più che scrivere spesso bado a bloccare certi annunci appena compaiono. Se vedo pubblicità di psicologi o sul Raee mi rallegro. Quanto ai guadagni, son quasi a 9 euro: intorno al 2020 Google potrebbe mandarmi i 70 euro di soglia minima per il pagamento (lol)!
Poi, qui c'è odio: questo blog trabocca di sincero, ponderato, irrefrenabile odio. Posso ammettere che nasca dalla frustrazione, ma non per aver scoperto, che so, che una prostituta ungherese, anticomunista sfegatata, ha un blog di successo con le foto del suo deretano. Scacchiatore era (ed è di nuovo) verde, perché, lo rivendico, un colore non può essere oggetto di copyright e tanto meno politico. Odiavo il razzismo legalizzato della Lega e tutto il loro sacro terrore della mafia, che al Nord prospera vieppiù. Non avevo pc né connessione e andavo nei phone-center; tutta quell'umanità (che un po' mi manca) non poteva che lacerarmi nell'urlarmi silenziosamente che "straniero" indica una provenienza, non una colpa.
Un blog sulla politica, perciò pesante (anche in bytes), scritto solo da me, quindi non ci troverai mai il plurale, tanto meno di maestà.
Avvertenza: accedendo al blog, vieni monitorato come su qualsiasi altro sito. Viene rilevato il tuo sistema operativo, il browser, la zona geografica (nazione e città, almeno del server), il provider, da che sito arrivi, quanto e cosa leggi qui. Google ora lo comunica già dalla nuova interfaccia di Blogger, ma c'è anche un applicazione per farlo, Analytics, prodotto per le aziende ma a disposizione di tutti. Comunque c'è sempre la volpe di fuoco che offre la navigazione anonima...
All'inizio ho accennato agli avvocati: è capitato infatti che un grosso studio milanese mi abbia tenuto sott'occhio nell'ultima campagna elettorale. Senza conseguenze, però: non scrivo nulla di eccezionale, ma almeno è tutto fondato. 
Colgo l'occasione per ringraziare delle visite poliziotti e carabinieri e chi mi ha letto dalla Camera, da vari enti locali, da alcuni ospedali, dalla Rai, dall'Atm e dall'estero.

2 commenti:

  1. Anonimo15.11.11

    Non è vero che i tuoi scritti tasudino odio: trasudano parole...
    Come ti ho già scritto sei un po' prolisso, almeno per i miei gusti.
    Impara dai potenti: tu sai qualcosa di cosa farà Monti?
    No, perchè non ce l'ha detto!
    Gli è scappato però che gli piacciono la Gelmini e Marchionne...

    http://tinyurl.com/c7qyv7c

    Ciao
    Luca

    RispondiElimina
  2. Eh, vero, mi piacerebbe scrivere brevemente, i post più corti spesso mi sembrano i migliori.
    Però l'odio c'è, proprio perché governare sembra essere sempre un inganno, mentre c'è chi dorme sul lastrico e in tanti, troppi, dobbiamo comunque sopravvivere...
    Comunque grazie Luca!

    RispondiElimina