10.12.11

Un boia alla fine

Notizia di oggi, i morti in Siria dall'inizio delle proteste, principiate a gennaio, sarebbero ben 10.000. I desaparecidos 20.000, gli arrestati 60-70.000. 
Qualche giorno fa l'Onu aveva tracciato un bilancio con meno vittime, denunciando l'uccisione di più di 300 bambini: ma allora c'è da temere che anche le piccole vittime del boia al-Asad siano molte di più. Costui fa torturare, mutilare e uccidere gli adulti come i bambini per scoraggiare la protesta. Che non si ferma, anche se il regime la contrasta in modo sanguinario.
Comunque, questo essere lurido non sono io a metterlo nel mirino, lui c'è già. E' solo questione di tempo e costui verrà spazzato via dalla Terra con la stessa violenza con cui il padre ha preso il potere e con cui l'erede lo ha mantenuto.
Vai all'inferno Bashar, e vacci al più presto...

Nessun commento:

Posta un commento