25.5.14

Piazze e voti

E' passato quasi un anno da questo scatto, ma piazza Leonardo è ancora più o meno così. Balletti di voci su parcheggi, riqualificazioni, si sono susseguiti con la sola novità, significativa, delle auto sfrattate dal piazzale davanti a Ingegneria. Sì, la vista ne guadagna, le casse languono e così, a parte i faraonici lavori per Expù (aumentano le defezioni dopo lo scandalo tangenti), Milano cambia con opere striminzite, come le ciclabili dipinte. 
Persino queste ultime votazioni vedono scarsi i cartelloni elettorali di metallo, già a dire dalle istituzioni quanto si possa credere a un'Europa sulla carta, una consultazione declinata a sondaggione pre-politiche, in un disgusto generale, incalzante a ogni campagna elettorale. 
Piazza Leonardo non ha nulla di aranciato, la democrazia... e chi ce l'ha....

Nessun commento:

Posta un commento