2.12.14

Condannata Expo per mancata trasparenza

Vorrei spendere alcune parole per i generosi resistenti del comitato "No Canal".
Dalla loro pagina facebook gli aderenti chiedono di diffondere una notizia che, guarda un po', non è passata sui media: Expo è stata condannata per mancanza di trasparenza. Esprimo quindi la mia piccola ma sincera solidarietà a chi si è fatto 28 presidi, 7 cortei, decine di azioni e ora non ottiene questo infimo, dovuto, miserabile atto di giustizia: mostrare queste maledette vie d'acqua dove cavolo passano, che scempi vogliono fare, le mappe insomma. Lo chiedeva un consigliere comunale, quindi regolarmente eletto dai cittadini. Ma niente.
A seguito della sentenza, Marco Cappato ha dichiarato: "ll 'Vie d'acqua' sono un'opera tanto inutile quanto devastante, uno spreco di danaro che abbiamo denunciato prima ancora che la magistratura se ne interessasse. Dopo tutto quello che è successo, il minimo sarebbe stato da parte di Expo 2015 di rispettare la legge nel fornire puntuale accesso agli atti ai consiglieri comunali, ma anche ai comitati e ai cittadini. Invece, non è bastato nemmeno un ricorso davanti al Tar per ottenere i documenti richiesti".
Queste le notizie rintracciabili dai radicali, non dal corrierino, dal repubblichino o dal tgR. 
Un grazie di cuore a chi combatte per tutti noi.

#difendiparcotrenno

Nessun commento:

Posta un commento